Posts Tagged ‘ Pedigree ’

Genealogia Flemmingiana: o l'esecuzione del Flemminge genealogica in Pomerania

Wappen-Flemming

Indagini nel titolo di conte: Flemming uno. d. H. Böck: Reichsgrafenstand su 16. Novembre 1700 a Vienna per i fratelli, George Casper von Flemming, Privy Council Elettore di Brandeburgo e della Pomerania Hofgerichtspräsident a Stargard, Heino e Heinrich von Flemming, Elettore di Brandeburgo e il governatore generale feldmaresciallo. Il riconoscimento reale prussiana è stata seguita 30. Ottobre 1701, l'Elettore di Sassonia al 14. Dicembre 1701. Flemming uno. d. H. Iwen: Reichsgrafenstand su 9. Gennaio 1721 a Vienna per Felix Friedrich von Flemming, Reale Svedese Tribunalsrat a Wismar. Flemming-Benz: Prussiani conteggio condizioni, primogen  [...]



Tavole genealogiche dei principi Slesia

Piasten

La dinastia dei Piast generato numerosi duchi e re, a prima 1370 estinto. Il nome del fondatore e patriarca era Piast, Prince of Polans + a 870



Silesii in Nummis o Slesiani famosi in monete e piastre

Grafen-Schlesiens

Estrarre le informazioni contenute in alberi genealogici di questa pianta e delle monete: da Braun, Castello Conte di Dohna, da Hatzfeld, da Hochberg, di Nostitz, di Promnitz, von Stosch, von Posadowsky, da Roth, di Pfinzig, Baranci, Reusner, Walther, Herwig, Lindner, di Pucher, di Redern, di manzo, di Sebottendorff, Heidenreich, Vierling, Moller, Fico, Ortlob, Crato, Kundmann e più… Quelle: Kundmann, Johann Christian: Silesii in Nummis o famoso Slesia, Breslau 1738



Storia familiare di von Zitzewitz

Wappen-Zitzewitz

Il sesso è Zitzewitz, quanti anni cronisti Pomerania, Origine Wendish in Pomerania. I primi documenti risalgono agli anni 1345 e 1347. E 'chiaro dai documenti disponibili, Zitzewitz che aveva un complesso di carico molto importante.



Notizie genealogiche sulla famiglia Windscheid

Titelblatt-Windscheid

Die Familie Windscheid stammt aus Blankenberg (Sieg) ed è stato originariamente chiamato Windscheif: ” Titulo Solemnis ex libris donationis Jois Windscheif Blankenbergensis”.